+39 349 18 02 512
Si riceve su appuntamento
info@annalisabertuzzi.it
Lutto, perdita e depressione

Quando si sente parlare di lutto si pensa ad una situazione in cui una persona cara viene a mancare; la sensazione di perdita, tuttavia, non è relativa solo a questo frangente.

Il lutto rappresenta, invece, la risposta naturale e fisiologica a qualsiasi situazione in cui la persona sperimenta un distacco doloroso e definitivo da qualcuno o da qualcosa di importante: la morte quindi ma anche il divorzio o la rottura di un rapporto, la perdita di un lavoro, la morte di un animale domestico.

L’esperienza del lutto porta con sé vissuti di profondo dolore connessi alla perdita, alla separazione, al senso di vuoto e di solitudine.Il processo di elaborazione del lutto richiede tempo per poter passare da un vissuto di perdita, ad un vissuto di integrazione di ciò che manca. Le persone in lutto soffrono profondamente e provano sensazioni ed emozioni mai vissute in precedenza.

Come si manifesta?

È in questo scenario che può rivelarsi utile la presenza dello psicologo come consulente nell’elaborazione del lutto: aiutare l’individuo a riconoscere che il dolore ha un senso e va accettato, “è successo qualche cosa di molto brutto e piano piano posso rendermene conto”. Di qualsiasi perdita si tratti lo psicologo può aiutare la persona a vivere e ad affrontare le diverse fasi che il lutto necessariamente comporta.

Che si tratti della perdita di uno status sociale, di un ruolo, della morte di un animale domestico  o di una persona cara è attraverso l’espressione del dolore e la messa in campo di nuove risorse emotive e cognitive che diviene possibile uscirne ed accettare il cambiamento avvenuto nella propria vita.

error: